Città metropolitana, le Acli Napoli: e adesso piena attuazione alla Legge Delrio

Città metropolitana di Napoli, la sede.

Napoli, 10.10.2016. In queste ore verranno diffusi i nomi dei 24 consiglieri che siederanno nell’Assemblea della città metropolitana. "La Città metropolitana - commenta Gianvincenzo Nicodemo, presidente delle Acli metropolitane di Napoli - è un ente importante quanto sconosciuto". Il presidente delle Acli metropolitane sottolinea infatti che "quella della città metropolitana è una grande opportunità: potrebbe diventare veramente uno spazio di programmazione di area vasta con una ricaduta positiva non solo sulla qualità dei servizi pubblici, ma anche sulla stessa economia di un territorio che è relativamente piccolo ma che raccoglie più della metà della intera Regione".

Nasce Acli Napoli 4D. Assemblea sabato 8 ottobre

Acli Napoli, nasce Acli 4D, difendere i diritti dei disabili ogni dìNapoli 06.10.2016.Prende il via sabato con un'assemblea costituente ACLI4D, l'iniziativa delle Acli provinciali di Napoli per la difesa dei diritti delle persone diversamente abili promossa da Bruno Cammarota e Maurizio D'Ago, segretari di presidenza. Il progetto, che ha visto un percorso di condivisione con la sede nazionale delle Acli mira ad un'ampia diffusione attraverso la rete dei circoli Acli.

Sostegno all'inclusione attiva (SIA), dal 10 ottobre le domande dei residenti a Napoli

Sostegno all'inclusione attiva, le modalità di presentazione del Sia nel comune di NapoliNapoli, 6 Ottobre 2016. Il Comune di Napoli ha terminato ieri la procedura per la selezione dei Caf abilitati alla presentazione e trasmissione delle domande per il sostegno all'inclusione attiva. Tra i Caf abilitati quelli delle maggiori sigle nazionali (Acli, Cgil, Cisl, Uil),

Le domande potranno essere trasmesse a partire dal 10 ottobre e verranno prese in considerazione in ordine di arrivo; è necessario raggiungere il punteggio di 45 perchè la domanda possa essere presentata, ed è necessario essere residenti in Italia da almeno due anni. L'invio della domanda da parte dei Caf deve essere gratuito e non può essere in alcun modo condizionato alla sottoscrizione di una tessera associativa o di una trattenuta sindacale.