Sostegno all'inclusione attiva (SIA), dal 10 ottobre le domande dei residenti a Napoli

Sostegno all'inclusione attiva, le modalità di presentazione del Sia nel comune di NapoliNapoli, 6 Ottobre 2016. Il Comune di Napoli ha terminato ieri la procedura per la selezione dei Caf abilitati alla presentazione e trasmissione delle domande per il sostegno all'inclusione attiva. Tra i Caf abilitati quelli delle maggiori sigle nazionali (Acli, Cgil, Cisl, Uil),

Le domande potranno essere trasmesse a partire dal 10 ottobre e verranno prese in considerazione in ordine di arrivo; è necessario raggiungere il punteggio di 45 perchè la domanda possa essere presentata, ed è necessario essere residenti in Italia da almeno due anni. L'invio della domanda da parte dei Caf deve essere gratuito e non può essere in alcun modo condizionato alla sottoscrizione di una tessera associativa o di una trattenuta sindacale.

Le Acli Napoli: incredibile il comportamento di Almaviva Contact

Le Acli: su Almaviva, un appello al Cardinale Sepe

Lavoratori di Almaviva Napoli: avviate le procedure di licenziamentoIl presidente delle Acli metropolitane di Napoli Gianvincenzo Nicodemo, vista la situazione di grave difficoltà in cui si trovano gli oltre 400 dipendenti della Almaviva (società operante nel settore dei Call center) che rischiano il proprio posto di lavoro nella sola città di Napoli. ha dichiarato: "trovo incomprensibile che, a pochi mesi da un accordo sindacale siglato a Roma per scongiurare la chiusura delle sedi italiane di Almaviva, oggi la società abbia annunciato l'avvio di una procedura di licenziamento per circa 2500 lavoratori in Italia, che potrebbero significare la chiusura di diverse sedi tra cui quella di Napoli. Chiederemo una mobilitazione del mondo dell'associazionismo democratico, e dell'associazionismo cattolico perchè la città è già fin troppo provata e rischia di essere messa in ginocchio".

D'intesa con la Uilcom Campania, con cui abbiamo concordato una azione comune, le Acli, inoltre, annunciano che chiederanno un incontro con il Cardinale Sepe, i lavoratori e le rappresentanze sindacali, "L'Arcivescovo metropolita di Napoli è una guida per tutta la città e intendiamo chiedere il suo intervento, perchè ascolti il grido di dolore che viene in queste ore dal mondo del lavoro" conclude Nicodemo

Acli 4D, l'8 ottobre la prima assemblea pubblica

Acli Napoli 4d - Difendere i diritti dei disabili ogni dìIl prossimo 8 ottobre si terrà presso la sede provinciale delle Acli partenopee in Via del Fiumicello, 7 la prima assemblea pubblica aperta alle persone disabili e alle persone interessate al tema della disabilità promossa dalle Acli metropolitane di Napoli. L'assemblea consentirà di avviare il progetto Acli Napoli 4D

Acli 4d (Difendere i diritti dei dsabili ogni dì) intendere raccogliere l'esperienza delle Acli partenopee insieme alle persone disabili e alle loro famiglie.

Il percorso di Acli 4D è stato varato dalla Presidenza provinciale nel mese di luglio e avviato nel precedente consiglio provinciale delle Acli partenopee "Intendiamo avviare - ha dichiarato il presidente provinciale delle Acli partenopee Gianvincenzo Nicodemo - un percorso in cui le persone disabili e dove non possibile i loro familiari siano protagonisti. Intendiamo mettere a disposizione la voce delle Acli metropolitane di Napoli e diventare spazio condiviso di partecipazione".

E' possibile scaricare il documento politico approvato in presidenza da questo link.

Per rimanere in contatto con le Acli Napoli è possibile iscriversi alla pagina Facebook Acli Napoli o alla pagina dell'evento su Facebook