Richiedenti asilo, associazioni e comitati in Assemblea

Si terrà oggi, lunedì 5 ottobre, alle 16.00 presso il centro sociale Carlo Giuliani, in Via Cesare Rosaroll, 48, l'Assemblea della rete #iosonocometeaccoglimi che raccoglie, accanto ai rappresentanti dei richiedenti asilo che soggiornano in Campania, un'ampia rete di associazioni, comitati e chiese, a supporto di chi richiede asilo.

Acli Napoli per Korol

Nel giorno in cui in tutta Italia ed anche a Napoli, si tiene la Marcia delle donne e degli uomini scalzi, le Acli di Napoli, - che partecipano alla marcia per esprimere solidarietà ed accoglienza a chi arriva qui da lontano per ricominciare a vivere e a sperare - lanciano anche una sottoscrizione a sostegno della famiglia di Korol, l'operaio brutalmente ucciso sotto lo sguardo della sua bambina, nell'eroico tentativo di disarmare dei rapinatori in un supermercato di Castel Cisterna, in provincia di Napoli.

Le Acli di Napoli promuovono questa raccolta per esprimere la loro solidarietà e la loro commozione a chi ha sentito con tanta forza la sua cittadinanza e l'appartenenza alla nostra comunità ed alla comunità degli uomini, da pagare con la vita.

La responsabilità di chi fa disinformazione sulle vite dei migranti

Una lettera aperta tramite Facebook del presidente provinciale delle Acli di Napoli Nicodemo sulla vicenda dei 18 profughi cui è stata sospesa l’ospitalità

Dalla seconda metà di luglio le Acli di Napoli si sono impegnate, insieme ad una rete di associazioni chiese, comitati e singoli cittadini al fine di ottenere il ripristino della accoglienza per 18 richiedenti asilo che se l’erano vista sospendere per presunti atti di violenza. Con l’aiuto dell’ufficio legale del del Patronato Acli, che ha patrocinato i 18 profughi, la prefettura ha revocato il proprio provvedimento, riammettendo all’accoglienza 13 dei 18 interessati. “In questi giorni – ha dichiarato Gianvincenzo Nicodemo, Presidente provinciale delle Acli di Napoli – attraverso i nostri canali di comunicazione abbiamo ricevuto insieme a molti messaggi di sostegno e solidarietà, a qualche richiesta di informazioni e di sostegno su problematiche connesse al permesso di soggiorno, anche alcuni improperi. Cerchiamo di rispondere a tutti e indirizziamo al servizio immigrazione del Patronato le richieste di consulenza e servizi”.