Servizio Civile Universale, quattro posti presso le Acli di Napoli

IMG-20180820-WA0040.jpg

E' stato pubblicato il Bando Nazionale 2018 relativo al Servizio Civile Universale. La Acli di Napoli hanno a disposizione 4 posti, suddivisi in 4 progetti. Possono partecipare giovani di eta' compresa tra i 18 ed i 29 anni non compiuti all'atto della presentazione della domanda. Il termine di scadenza per la presentazione delle domande e' fissato al 28/09 p. v. Dal giorno 23 agosto e per tutta la durata della presentazione delle domande è possibile avere informazioni sui progetti e ausilio per la compilazione delle domande presso la sede delle Acli provinciali di Napoli in via del Fiumicello, 7 nei seguenti giorni e orari: il martedì dalle 10.00 alle 14.00 e il giovedì dalle 15.00 alle 18.00. Per qualsiasi altra informazione al riguardo è possibile inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure contattando la pagina Facebook Giovani delle Acli Napoli

Scala (GA Napoli): "Ha ragione il Papa, bisogna ricucire i rapporti intergenerazionali"

Papa_Francesco_Washington.jpgPapa Francesco, in attesa del Sinodo dei giovani di ottobre, ha incontrato decine di migliaia di giovani a Roma: sua Santità ha accolto molte delle domande postegli ed ha esortato tutti i giovani del mondo per mezzo di quelli presenti all’incontro, di continuare a perseguire i propri sogni e non lasciarsi abbattere al primo ostacolo. Il cammino dei giovani italiani provenienti dalle diocesi di molte province della penisola rappresenta proprio questo, il cammino mosso dal desiderio di ascoltare le parole di papa Francesco, ma un cammino fatto anche di testimonianza della fede raccontata attraverso le strade che portano nella Capitale. 
Il Santo Padre, nelle sue parole, ha sottinteso infine una “ricucitura” con la “vecchia generazione” affinchè si riprenda del tutto quel dialogo intergenerazionale che possa portare noi giovani sulla strada da intraprendere per un futuro migliore.
 Sul tema dello strappo intergenerazionale in cui ci troviamo a vivere, posso senz’altro citare il mio intervento fatto lo scorso maggio presso la biblioteca “Antonio Labriola” per la presentazione del libro di Michele Grimaldi “La Macchia Urbana” in una delle periferie della città di Napoli ovvero San Giovanni a Teduccio: nel libro si rimarca proprio la disgregazione del tessuto urbano delle grandi città che porta ad una decontestualizzazione delle grandi periferie rispetto ai centri urbani provocando le diseguaglianze sociali. Il mio pensiero è stato rivolto ai figli di quelle periferie, alle seconde e alle terze generazioni, rimarcando l’accento su una disgregazione generazionale provocata da quella urbana.
Trovandomi d’accordo con le parole del coordinatore nazionale dei Giovani delle Acli, Giacomo Carta, l’incontro studi di Trieste in programma il prossimo settembre, sarà un importante tavolo di confronto per noi giovani con gli adulti della nostra Associazione, in primis per parlare di lavoro, il “grande assente” nella nostra generazione.
 
Di Gioacchino Scala, coordinatore provinciale dei Giovani delle Acli di Napoli. 

Il commissario delle Acli di Napoli entra nel comitato direttivo del CSV

vincenzo-menna.jpgNegli scorsi giorni sono stati rinnovati gli organi del Centro Servizi Volontariato di Napoli. Il Commissario delle Acli partenopee, Vincenzo Menna, è stato eletto dall'assemblea dei soci nel comitato direttivo. Presidente è stato riconfermato Nicola Caprio, esponente di Codici Campania. 

CSV Napoli è gestito dall’omonima associazione costituita nel maggio del 2004. L’Associazione CSV Napoli nasce da un percorso che ha coinvolto diverse organizzazioni che, mettendo in comune impegno e risorse, hanno contribuito alla nascita di una struttura di servizio al volontariato per la provincia di Napoli. La vita dell’Associazione è regolata da proprio statuto e regolamento. I suo organi sociali sono: assemblea dei soci, comitato direttivo, presidente, comitato dei garanti, collegio dei sindaci revisori. Il comitato direttivo e il collegio dei revisori sono integrati da un componente di nomina del Comitato di Gestione.

Fin dal momento della sua costituzione l’Assemblea dei soci ha determinato i propri orientamenti sulla base di alcuni obiettivi trasversali alle diverse azioni, in particolare la promozione della strategia di rete e la promozione della partecipazione. Tutte le azioni si realizzano attraverso modalità che non sono improntate ad una logica sostitutiva del volontariato stesso, ma sono invece orientate a facilitare e supportare l’azione volontaria e la sua capacità di intervenire nelle situazioni di disagio e di tutela dei diritti negati.

I soci dell’Associazione CSV Napoli sono: 
Acli Napoli – Ada Napoli – Aido Napoli – Arci Campania – Ass. Nuova Solidarietà – Ass. Famiglia Murialdo – Auser Campania Napoli ODV ETS– Avis Napoli – Centro per i diritti del cittadino Codici Campania – CNCA– Confraternita di Misericordia – Fratres Provinciale Napoli – Lega per i diritti degli handicappati – Manitese Campania – MoVI Napoli – Progetto Famiglia onlus – Legambiente Campania.

Vincenzo Menna commissario delle Acli di Napoli

LaMenna.jpg Direzione Nazionale delle Acli, prendendo atto della decadenza del Consiglio Provinciale, ha nominato un commissario per le Acli di Napoli.

Si tratta di Vincenzo Menna, esperto in comunicazione d’impresa e public affairs. Già componente del Comitato Nazionale di Gioventù Aclista, è stato Presidente Nazionale dell’Unione Sportiva ACLI, e come componente della Presidenza Nazionale delle ACLI, Responsabile dello Sviluppo Associativo, Coordinatore delle Associazioni Specifiche e Professionali delle ACLI, diventando infine Segretario Generale. Successivamente ha assunto la carica di Presidente Nazionale di ENAIP, di Responsabile alle relazioni esterne ed istituzionali e terzo settore della Presidenza nazionale ACLI e quella di segretario generale della FAI (Federazione Acli Internazionali). Attualmente è membro del Consiglio Nazionale delle Acli e Direttore della Fondazione Achille Grandi.